Un rigoroso audit doganale aumenta la fiducia per Armstrong

La sfida

Armstrong ha assunto C.H. Robinson per condurre un audit del suo programma di conformità per valutarne le prestazioni attuali e raccomandare aree di miglioramento.

La soluzione

Applicando il processo di audit della Dogana degli Stati Uniti, C.H. Robinson ha utilizzato la sua competenza di Trusted Advisor® per sottoporre il programma di conformità di Armstrong ad una valutazione rigorosa.

Risultati

C.H. Robinson non solo ha convalidato la conformità doganale di Armstrong e ha offerto opportunità per far crescere l'attività dell'azienda, ma ha anche consigliato loro di utilizzare il Programma di riconciliazione doganale per ridurre sia i pagamenti in eccesso che le sanzioni per il pagamento in difetto.

"Siamo estremamente soddisfatti dei servizi di C.H. Robinson. Il team di conformità è eccezionale. Ci tiene aggiornati sui cambiamenti normativi, su cosa tenere in considerazione e su come mantenere la conformità. C.H. Robinson è un fornitore di primo livello, ben al di sopra della maggior parte dei suoi competitor del settore.""

- STACEY KAPUSHY
RESPONSABILE CONFORMITÀ DOGANALE DI ARMSTRONG

Armstrong World Industries, Inc. (Armstrong) è un leader globale nella progettazione e produzione di pavimenti, soffitti e armadi. Con sede a Lancaster, PA, Armstrong gestisce 36 stabilimenti in nove paesi. Circa il 95 percento delle importazioni di Armstrong sono prodotti per pavimenti (vinile, laminato, legno, pavimenti in ceramica); il 95% delle esportazioni dell'azienda sono prodotti da costruzione (pannelli per controsoffitti).


Ricerca di competenze in materia di conformità doganale

Nell'ultimo decennio, Armstrong è passata da importatore con quantità minime a diventare uno dei 5000 principali importatori statunitensi. Con questa crescita sono aumentate le responsabilità, inclusa l'implementazione di una nuova normativa che impone l'onere per la conformità doganale sugli importatori invece che sugli intermediari. La non conformità può comportare multe e sanzioni, denunce penali e la perdita delle licenze di importazione.

Armstrong ha un buon rapporto con le dogane statunitensi, partecipando ai programmi ISA, C-TPAT e Periodic Monthly Statement. Per validare il proprio forte programma di conformità e avere una supervisione generale, Armstrong aveva precedentemente assunto grandi società contabili per eseguire un audit annuale di conformità. Ma il turnover in queste aziende era alto ed erano molto costose.

Inoltre, gli audit non hanno rivelato nuove opportunità di miglioramento. Come ha dichiarato Stacey Kapushy, responsabile della conformità doganale di Armstrong: "Non importa quanto pensi funzionino bene i tuoi processi, le persone cercano costantemente le possibili falle".

Nel 2009 Armstrong ha iniziato a cercare un nuovo fornitore per eseguire l'audit di conformità doganale. Hanno scelto C.H. Robinson, che aveva già fornito servizi di trasporto nazionali e globali ad Armstrong per cinque anni. C.H. Robinson ha anche aiutato Armstrong a trovare spazio di stoccaggio utilizzando i propri fornitori e ha trovato magazzini specializzati che servivano all'azienda, servizi che nessun altro fornitore poteva offrire. "Riteniamo che la reattività del team di C.H. Robinson sia stata molto, molto buona e le tariffe sono competitive", ha detto Kapushy. Armstrong ha visto l'esperienza di C.H. Robinson in materia di conformità doganale come un fattore chiave di differenziazione rispetto agli altri fornitori e riteneva che C.H. Robinson potesse applicare le proprie conoscenze approfondite per identificare maggiori opportunità per rafforzare il proprio programma di conformità.


Colmare le lacune e creare valore

Il direttore degli sdoganamenti globali di C.H. Robinson e il suo team di esperti di conformità hanno lavorato a stretto contatto con Armstrong sull'audit. Utilizzando il processo di valutazione focalizzato sulle dogane, lo stesso rigoroso processo di audit utilizzato dalla dogana statunitense, hanno analizzato i vantaggi del Free Trade Agreement, i numeri delle tariffe, i paesi di origine e i volumi. Hanno analizzato i dipartimenti di Armstrong in base ai loro processi e hanno valutato il modo in cui questi performavano rispetto al manuale di conformità aziendale.

C.H. Robinson ha validato il programma di conformità doganale e ha raccomandato ad Armstrong di utilizzare il Programma di riconciliazione doganale. Armstrong si era trovato in difficoltà per una variazione del prezzo delle compravendite interaziendali. Utilizzando questo programma, Armstrong poteva colmare eventuali differenze tra ciò che veniva fatturato da una società collegata e quello che dovrebbe essere il valore standard per valutare i dazi doganali. Questa raccomandazione, secondo Kapushy, "va ben oltre ciò che le società di contabilità avevano fornito in passato", rendendo l'attività di Armstrong più efficiente e riducendo il rischio.

Conformi e in continuo miglioramento

  • Kapushy ha dichiarato: "La rete di persone che C.H. Robinson ha nel governo e nel settore ci tiene al corrente, così siamo preparati quando vengono attuate o proposte nuove decisioni". Il team di conformità di C.H. Robinson continua a offrire seminari e workshop, libri bianchi e altro ancora per aiutare a educare i dipendenti di Armstrong sulla conformità.
  • A Kapushy piace che lo stesso team di conformità lavori sull'account di Armstrong e inserisca i suoi dati, riducendo al minimo o eliminando gli errori. "Conoscono il nostro account. Sanno quando chiamare se qualcosa non sembra normale".
  • Armstrong intende utilizzare Global Trade Reports® di C.H. Robinson, il primo software per prendere i dati commerciali ITRAC e visualizzarli graficamente per l'analisi e le importazioni di merci urgenti per via aerea.

Per saperne di più sui programmi di C.H. Robinson, contattate un esperto