Commercio recente & Prospettive tariffarie

27 luglio 2022 | Amy Rose Manager, Politica commerciale

diverse bandiere da una vista da terra 

Come sopravvivere a un audit doganale canadese

Il testo atterra sulla scrivania con un tonfo e il cuore si affloscia. Avete appena ricevuto una lettera di notifica di verifica della conformità commerciale dalla Canada Border Services Agency (CBSA). Ora siete sotto controllo doganale. Anche gli importatori più attenti alla compliance temono questo giorno, ma non deve essere necessariamente un incubo. Continuate a leggere e condividiamo alcuni consigli su come sopravvivere a un audit doganale.

  1. Assegnate a un project manager la supervisione del processo. Questa persona deve conoscere la vostra attività, essere un buon comunicatore ed essere in grado di gestire rigorosamente le scadenze.
  2. Assemblare ed esaminare la documentazione richiesta e presentarla entro la scadenza. Gli importatori sono tenuti a conservare una serie completa di registri, compresi i documenti contabili doganali e le copie di tutti gli ordini di acquisto, le fatture, le lettere di credito, le registrazioni di pagamento, i certificati di origine, gli accordi con le agenzie di acquisto, gli accordi sui marchi, le fatture di trasporto, le decisioni doganali, i certificati di uso finale e i documenti contabili relativi all'acquisto, al valore per il dazio, all'origine, alla marcatura, all'uso finale e allo smaltimento delle merci.

    Il tipo di documenti richiesti dipenderà dal tipo di audit che la CBSA sta conducendo. Esaminate attentamente la documentazione richiesta con il vostro spedizioniere doganale prima di presentarla alla CBSA per identificare in anticipo eventuali problemi potenziali. Discutete la strategia con il vostro fornitore di servizi doganali fin dalle prime fasi del processo.

    Non procrastinate: datevi tutto il tempo necessario per trovare la documentazione che vi manca. Non dimenticate di compilare il modulo che autorizza la CBSA a condividere la corrispondenza con il vostro spedizioniere doganale/fornitore di servizi, altrimenti non riceveranno una copia del rapporto di audit, delle sanzioni, ecc.
  3. Rispondete in modo onesto e completo a tutte le domande poste dalla CBSA all'indirizzo , ma in modo sintetico e puntuale. Evitate di esagerare con la condivisione, che può solo portare a ulteriori domande e confondere la questione. Rispondete alla domanda e smettete di parlare. Può essere più difficile di quanto sembri. Potete chiedere al vostro spedizioniere doganale di rispondere a qualsiasi richiesta per vostro conto.
  4. Esaminate i risultati del rapporto intermedio con il vostro broker. Avete la possibilità di presentare commenti su questa decisione provvisoria. Questa è l'occasione migliore per chiarire eventuali malintesi o fornire ulteriore documentazione o argomentazioni se non si è d'accordo con le conclusioni dell'auditor.
  5. Esaminare il rapporto finale e identificare eventuali correzioni che potrebbero essere necessarie. Il rapporto finale di audit identificherà gli eventuali errori e indicherà il periodo di correzione, che può essere al massimo di quattro anni, anche se in alcune circostanze può essere più breve. Le correzioni sono necessarie non solo per le voci campionate, ma anche per tutte le transazioni interessate dallo stesso problema. È consigliabile rivolgersi al proprio spedizioniere doganale per individuare le voci da correggere.
  6. Depositate le vostre correzioni entro 90 giorni dalla data del rapporto finale. Tutte le correzioni richieste che non vengono presentate entro il termine di 90 giorni sono soggette a sanzioni del sistema di sanzioni pecuniarie amministrative (AMPS). Nel caso in cui continuiate a non essere d'accordo con le conclusioni del revisore, parlate con il vostro broker o fornitore di servizi doganali per sapere come fare ricorso.

Le fasi successive

Naturalmente, la migliore difesa è quella di essere in regola fin dall'inizio. È una buona idea discutere del rischio di conformità e delle best practice con il vostro consulente doganale di fiducia prima che arrivi la lettera di notifica dell'audit. Per saperne di più, contattate uno dei nostri esperti di politica commerciale .


Le nostre informazioni sono raccolte da una serie di fonti che, al meglio delle nostre conoscenze, sono accurate e corrette. È sempre intenzione della nostra azienda presentare informazioni accurate. C.H. Robinson non si assume alcuna responsabilità per le informazioni pubblicate nel presente documento.

Rivedi le prospettive recenti

warehouse employees looking at a clipboard with freight boxes

Hai domande relative al commercio o alle tariffe?